Il Gran Consiglio approva un credito a favore della mobilità lenta del Locarnese

Comunicato stampa — 20.02.2018
Distretto Locarnese e valli

I Giovani Liberali Radicali Locarnese e Valli si rallegrano dell'approvazione del rapporto di maggioranza presentato dal deputato PLR Nicola Pini. Il Gran Consiglio, riunitosi in data 19 gennaio, in occasione della prima seduta del 2018, ha approvato "" oltre ad aver eletto Andrea Pagani quale futuro procuratore generale "" lo stanziamento di un credito e la relativa autorizzazione di spesa per la realizzazione di quattro misure del Programma d'agglomerato del Locarnese di seconda generazione (PALOC2), e di un contributo a favore dei Programmi d'agglomerato di seconda e terza generazione per il periodo 2017-2019.

Già nel mese di luglio 2017 l'esecutivo cantonale, in ossequio all'iter legislativo, aveva licenziato il messaggio concernente la richiesta di un credito di oltre 14 milioni da destinare alla realizzazione di quattro misure infrastrutturali a favore della mobilità lenta e del trasporto pubblico. Nello specifico si tratta della (1) realizzazione di un nuovo marciapiede ciclopedonale tra Quartino e Magadino, (2) realizzazione di un nuovo collegamento diretto per il trasporto pubblico tra Locarno e Ascona (adattamento e miglioria del ponte A13), (3) messa in sicurezza del percorso ciclopedonale sul ponte A13 a Quartino, (4) completamento del percorso ciclabile tra il ponte A13 a Quartino e Cadepezzo. Da quanto emerso durante il dibattito in Parlamento, è importante ribadire come le nuove infrastruttre permettano la realizzazione e concretizzazione di misure concrete, alcune di queste volute dal legislativo cantonale in precedenza. In questo caso si tratta appunto di una concretizzazione di alcune misure del Programma. Nuove infrastruttre che permettono la realizzazione di un percorso rapido e diretto di trasporto pubblico, per questi motivi si rende necessario adattare la pista ciclabile esistente e costruirne una nuova. Quanto esposto dal gruppo PLR nella sua considerazione è assolutamente corretto: si tratta di alcuni stimoli per interventi puntuali per un agglomerato paesaggisticamente privilegiato. Inoltre con l'apertura della Galleria di Base del San Gottardo, con quella del Ceneri nel 2020 ed il futuro collegamento autostradale (grande esigenza per collegare l'agglomerato), si creano così degli ottimi presupposti che porteranno vari benefici nella regione del locarnese.

Mobilità lenta e trasporto pubblico sono dei temi che ai giovani interessano, in effetti questa tematica fa parte del programma annuale 2018 del movimento giovanile liberale radicale della regione. Nel programma figura l'importanza di discutere e promuovere la mobilità lenta, migliorando dove possibile il sistema attuale dei mezzi pubblici e sensibilizzando sugli attuali problemi di traffico.