Inviti e olio di gomito

Comunicato stampa — 28.04.2017
Distretto Locarnese e Valli

Sabato 26 marzo si è tenuto l'ultimo aperitivo targato GLRT, organizzato dal Distretto del Locarnese e Valli, dei Giovani liberali radicali per promuovere i propri candidati ai Consigli comunali e Municipi. Quale passaparola per promuovere la serata , io ed alcuni membri abbiamo provveduto al volantinaggio: non sapevamo quanta gente avrebbe partecipato, perchè l'evento poteva aver successo come pure tenersi in una cabina telefonica con la solita decina di membri attivi.

Per nostra fortuna e piacere il giorno del nostro evento pre-elettorale sono arrivate più di 50 persone, tra candidati, simpatizzanti, ospiti e cittadini curiosi. Come presidente sono rimasto molto colpito ma soprattutto soddisfatto del numero di presenti. Non c'è niente da fare: per mobilitare occorre agire di manovalanza e impegnarsi a scrivere, chiamare e ricordare di annotare in agenda gli appuntamenti come questo. A differenza del passato, dove la partecipazione alle manifestazioni di partito era scontata e rituale, oggi ci vuole olio di gomito, SMS e iPhone. Il comunicato stampa sui quotidiani e un'email agli indirizzari sono solo un punto di partenza.

Ho anche avuto il piacere di poter partecipare - su invito da parte della Sezione "" al comizio degli amici PLR di Terre di Pedemonte. è stato un onore per me poter intervenire con due parole prima del pranzo in compagnia, così da ricordare l'importanza nel sostenere i giovani candidati, nel coinvolgere i presenti a votare e far votare (solo) la lista PLR. Non si tratta di riti fatti solo di retorica, ma sono tutte occasioni per portare la voce dei nuovi militanti liberali-radicali, a cui ogni tanto manca semmai una lunga militanza, ma di certo non la motivazione. Dicevo "un onore" … un parolone penserete! Ma per me lo è stato davvero, soprattutto visto che è stato il secondo invito che ho ricevuto da quando sono Presidente. Il primo è stato a Brissago, alla loro Assemblea per l'approvazione dei candidati. Altri input mi sono arrivati dalla mia Sezione di Ascona e da quelle di Minusio e Losone, dove sono ancora nella mailing-list.

Per il resto, calma piatta. Non è questione di gloria personale o protagonismo, bensì una genuina voglia di voler partecipare alla vita PLR della nostra regione, marcando e assicurando presenza. Considerare qualcuno significa coinvolgere, coinvolgere significa partecipare: in fondo è l'essenza della politica. Quattro anni fa in tutto il Ticino abbiamo contato più di 250 eletti GLR. Quest'anno vogliamo fare meglio ancora. Noi ci siamo, e voi?